post

Una sconfitta e una vittoria al quadrangolare di Roseto: “Ottimo banco di prova”

La Todis Salerno ’92 si classifica terza alla “Pink is better league”, quadrangolare amichevole svoltosi nel weekend al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi (TE). “Un bel banco di prova contro squadre di pari categoria. Era quello che volevamo”, afferma soddisfatto coach Aldo Russo. Le granatine hanno perso la prima partita sabato contro le Panthers padrone di casa, vincendo il pomeriggio seguente la finalina contro la Pink Basket Terni. A completare il novero delle partecipanti c’era la Basket Girls Ancona, altra formazione di Serie B.

Il match contro le rosetane ha visto Salerno perdere 67-58. Campane comunque sempre in partita fino al minuto finale, in cui ha fatto la differenza una maggiore lucidità delle abruzzesi. Bene Lucila Cragnolino (20 punti) e Mariana Duran (14). Riscatto immediato contro Terni (tabellino con Valerio 14, Cragnolino 15, De Mitri 13, Aceredo 7, Mancuso 8, Van der Linden 6, Duran 3, Scolpini 2, Coppola 2, Galizia, Martella, Ghiran): giovanissima la formazione umbra, sempre avanti la Todis fin dal primo quarto (19-10, poi 37-26 a metà gara e 56-30 alla mezzora) fino al 70-28 finale.

Discrete indicazioni per coach Aldo Russo dalla due giorni in terra abruzzese. “Sono stati due giorni intensi con partite che ci hanno messo davanti anche a situazioni stressanti. Sabato abbiamo incontrato una buona squadra e, nonostante fossimo reduci da un viaggio lungo, abbiamo mostrato capacità di reagire due-tre volte nell’arco della gara dopo alcuni momenti negativi. – commenta l’allenatore – Contro Terni, dopo un proficuo lavoro di analisi della partita precedente, abbiamo provato a continuare sulla strada indicata, quella di prendere vantaggi e mantenerli prima difensivamente, poi offensivamente. Le ragazze hanno risposto tutte in modo positivo. Ho testato diversi quintetti, il gruppo si è conosciuto meglio, lavorando su quelle che devono essere nostre certezze e punti di forza. Anche la possibilità di stare insieme per quarantotto ore è stata molto importante per le ragazze. Un grazie va alla società di patron Somma che ci ha messo nelle miglior condizioni”. Ora le granatine torneranno ad allenarsi in vista dell’inizio del campionato di Serie B (sabato 31 ottobre in trasferta a Capri contro la Blue Lizard). “Dobbiamo lavorare sodo per migliorare le cose che non mi sono piaciute, come qualche blackout difensivo di troppo. Non bisogna certo abbassare la guardia in previsione del campionato. – aggiunge Russo – Ci aspettano ancora altre amichevoli da qui a fine mese, mi aspetto miglioramenti. Dal punto di vista fisico posso dire che il lavoro orchestrato dal preparatore Di Capua sta dando risultati: siamo in linea con la programmazione, ho visto bene atleticamente le ragazze”.

post

Amichevole ok a Potenza: “Miglioramenti sul piano tecnico-tattico”

Buon test amichevole ieri pomeriggio per la Todis Salerno ’92, che al PalaPergola di Potenza ha battuto 56-43 le padrone di casa della Basilia Basket. Contro le lucane, che saranno avversarie delle granatine anche nel campionato di Serie B che inizierà a fine mese, le atlete di coach Aldo Russo hanno messo minuti nelle gambe, provando ad armonizzare l’intesa del gruppo.

Lo staff tecnico ha ruotato le atlete della prima squadra con alcune delle tante interessanti giovani del sodalizio di patron Somma. Hanno partecipato alla sgambatura Valerio, De Mitri, Cragnolino, Martella, Scolpini, Van der Linden, Aceredo, Duran, Basile Rognetta, Mancuso, Galizia e Puppo. “Siamo soddisfatti della prestazione della squadra, è stata la seconda prova per le ragazze su un campo non semplice come quello di Potenza e contro una squadra che si è fatta trovare agguerrita. – ha detto l’assistente allenatore della Todis, Valerio Russo – Venivamo da una settimana di lavoro intensa, nel pieno della preparazione fisica, quindi ci aspettavamo una partita non brillantissima dal punto di vista atletico, ma abbiamo riscontrato miglioramenti sul piano tecnico-tattico rispetto alla prima uscita amichevole contro Battipaglia. Sono convinto che questo gruppo molto giovane abbia notevoli margini di miglioramento”.

Ieri a Potenza è stata anche partita speciale per l’argentina Daniela Gomez, l’anno scorso nelle file della Todis Salerno ’92 e recentemente passata a difendere i colori della Basilia.

post

Coach Aldo Russo guiderà la Todis Salerno anche nel 2020/21

Da un finale monco, inaspettato, a un inizio di speranza. Aldo Russo sarà l’allenatore della Todis Salerno Basket ’92 anche nella prossima stagione, nel tentativo di scoprire cosa sarebbe potuto accadere nei playoff non più disputati nel torneo di Serie B femminile, a causa della chiusura anticipata del campionato per l’epidemia di Coronavirus. L’allenatore era subentrato a Forgione a metà febbraio, guidando Duran e compagne per due partite – contro Potenza e Pink Bari – entrambe vinte. A qualificazione per i playoff in tasca con una giornata d’anticipo rispetto al termine della regular season, però, è arrivato lo stop. Ripartire da lì, con rinnovate ambizioni.

“Sono molto contento di proseguire quest’avventura. Proviamo ad allestire una squadra competitiva, anche se permane un grado di incertezza sui campionati e l’inizio degli stessi. L’intenzione condivisa con la società è quella di dire la nostra sul campo e confermare il gruppo che avevamo l’anno scorso che mi ha dato ottime risposte”, dichiara Russo. Come tutti, sportivamente è rimasto male dallo stop improvviso al campionato: “Era purtroppo inevitabile, viene la salute prima di tutto. La pandemia mondiale non ha dato alternative. Dal punto di vista sportivo chiaramente siamo tutti dispiaciuti, avremmo potuto scoprire ogni giorno chi potevamo diventare. Sono convinto che avremmo potuto disputare un playoff di livello. Le sensazioni erano positive perché il gruppo si allenava con grandissimo entusiasmo”. Insomma, l’imperativo è ripartire sulla linea della continuità e, se possibile, fare meglio. Stesso discorso nell’ambito del minibasket e del settore giovanile. “Continueremo, in accordo con la proprietà, a collaborare con la HippoBasket, società alla quale resto legato. Stiamo provando a ragionare per unire le forze e ritrovarci in un percorso che già l’anno scorso aveva visto canali aperti. Bisogna cercare di lavorare sul tessuto sociale della città”, aggiunge Russo.

Il roster salernitano ripartirà dalla già contrattualizzata Van der Linden ma dovrebbe presto ufficializzare altre riconferme per dare continuità al progetto intrapreso qualche mese fa con obiettivi di vertice. “Ero convinta che la squadra avrebbe potuto dire la sua per piazzamenti importanti, poi purtroppo si è fermato tutto. Volevo fortemente confermare Russo che, anche se per poco tempo, ha fatto un ottimo lavoro ed ha avuto il giusto approccio con la squadra. Sono felice di andare avanti con lui. C’è sintonia e abbiamo impiegato davvero poco a stringerci di nuovo la mano”, ha commentato patron Angela Somma. Primi mattoncini per la Todis Salerno ’92.