post

Todis sugli scudi, il ritorno contro Taranto è tuo! Prima per Savatteri

Gli occhi della tigre nelle atlete della Todis Salerno ’92, che riscattano la sconfitta di dieci giorni fa all’andata e rifilano un sonoro 71-45 alla Lowengrube Taranto, staccandola e restando in vetta alla classifica con 16 punti. Grande spirito di gruppo, concentrazione, voglia di vincere con una difesa ermetica. Tutte sopra le righe, con un’eccezionale Duran a dirigere l’orchestra che ha messo dentro da pochissimo anche Lucia Savatteri, 20enne pivot di 190 cm nel giro delle Nazionali under azzurre. Patron Somma, l’ha prelevata dalla Virtus Cagliari (A2). In precedenza per la neo granatina anche un’esperienza con la High School Basket Lab e con Ragusa. Impatto molto convincente.

LA PARTITA. Duran, De Mitri, Valerio, Cragnolino, Van der Linden nello starting five. Partono contratte entrambe le squadre. Ci pensa Valerio, lanciata in contropiede da Duran, a spezzare l’equilibrio. Le viaggianti rispondono con la tripla di Palmisano. A De Mitri, replica Armenti da tre punti. Salerno trova il primo centro dall’arco con Valerio, ma Taranto resta a +1. Russo abbassa il quintetto inserendo Orchi per l’olandese e l’ala la ripaga segnando l’11-8. Di Gregorio tiene a contatto le ospiti. Le granatine stringono le maglie in difesa ma sprecano qualche possesso prima che Duran porti le sue al 15-10, obbligando coach Palagiano a spendere un time out. Dopo la sospensione, Palmisano segna nuovamente da fuori. Duran risponde dalla media. Nel finale di primo quarto arriva il momento dell’esordio dell’ultima arrivata, Savatteri. Aceredo fissa il parziale sul 19-13 sulla sirena, grazie ad uno schema disegnato nel time out da Russo. Gran partita anche dell’uruguaiana. Il secondo periodo si apre con la stoppata di Savatteri – non l’unica – e il canestro di Cragnolino, brava a convertire l’errore in campo aperto di Aceredo. Sul +9, Taranto reagisce con Gatti che segna il 22-15. Orchi scippa un’avversaria e realizza in solitudine, poi sale in cattedra Cragnolino, prima spalle a canestro e poi a rimbalzo offensivo: Salerno scappa a +13 (28-15). Dopo il canestro di Berardi e un libero di Valerio, c’è time out per le granatine. Le squadre accusano la fatica e il gran caldo. Duran piazza la tripla, Valerio fa 2/2 dalla lunetta, poi De Mitri ancora da fuori, regalano a Salerno il +19 (37-18) all’intervallo lungo. È lo snodo del match. Alla ripresa Taranto accorcia subito di 5, ma Duran, De Mitri e una Orchi straordinaria in doppia fase sono in giornata e Salerno prende il largo: +25 alla mezzora (54-29). L’ultimo quarto si apre con una bomba di Duran, poi Valerio fa +30. Taranto non riesce a rientrare, alla sirena è 71-45.

La Todis che Aldo Russo si aspettava: “Dedichiamo la vittoria alla presidente Somma, costretta a rimanere a casa. La sua presenza ci manca. Prestazione che mi rende felice e orgoglioso, un plauso a tutte e al lavoro dello staff. Sotto l’aspetto fisico siamo state in palla, volevamo ribaltare immediatamente una piccola scivolata arrivata nel finale a Taranto. Ci siamo riusciti. Le ragazze hanno capito che dobbiamo prendere forza dalla difesa e dal fare insieme le cose. Sapevamo che non sarebbe stato semplice, le atlete sono state bravissime ad applicare il piano partita”.

TABELLINO   –  TODIS SALERNO ’92-LOWENGRUBE TARANTO (19-13; 37-18; 54-29)

SALERNO: Valerio 13, Orchi 10, De Mitri 7, Cragnolino 8, Mancuso 2, Sestito, Martella, Savatteri 2, Van der Linden 4, Aceredo 6, Duran 19, Scolpini. All: Russo.

TARANTO: Armenti 7, Caliandro, Di Gregorio 7, Caminiti, Palmisano 9, Berardi 5, Gatti 11, Lacitignola 4, Ciminelli, Gismondi 2, Donzelli, Vitali. All: Palagiano.

Arbitri: Dell’Infante-Petrillo

post

Todis Salerno, mercoledì il recupero a Taranto. Rinviata gara di Battipaglia

Partita infrasettimanale alle porte per la Todis Salerno ’92, che mercoledì 28 aprile affronterà l’insidiosa trasferta di Taranto contro le padrone di casa della Lowengrube Ad Maiora. Palla a due alle 20 al PalaMazzola, con la direzione arbitrale dei signori Francesco De Carlo di Lequile (LE) e Giacomo Tornese di Monteroni (LE). Si tratta di un recupero. La gara non fu disputata a marzo, alla terza giornata del campionato di B femminile, ed andrà quindi a completare il pacchetto delle partite del girone d’andata delle granatine di coach Aldo Russo. La particolarità è che subito dopo l’andata si giocherà il ritorno: l’8 maggio, infatti, il calendario prevede lo stesso match a campi invertiti. In mezzo, Salerno non disputerà la gara sul parquet della Polisportiva Battipagliese, prevista per l’1 maggio ma rinviata dalla Fip a causa della concomitanza dell’impegno della società ospitante nei playout di Serie A1, che vedrà impegnate anche diverse atlete appartenenti al roster della B. Non c’è ancora la data del recupero: il 26 maggio potrebbe essere giorno utile.

Ma prima, la doppia sfida contro Taranto. Le pugliesi hanno disputato cinque partite (in sospeso anche il recupero contro Battipaglia, calendarizzato l’11 maggio), perdendo solo sul campo della JustMary Capri, ed hanno ambizioni di vertice. La Todis Salerno ’92 è al momento in testa alla classifica, finora imbattuta ed in fiducia. Ma le insidie possono essere sempre dietro l’angolo. Nel precedente turno di campionato, la Lowengrube Ad Maiora Taranto ha avuto la meglio sull’Edilizia Innovativa Catanzaro (68-47).

La brindisina Alessia De Mitri, tornata quest’anno alla corte di patron Angela Somma dopo una precedente quinquennale esperienza salernitana, sarà una fresca ex di turno. L’anno scorso, infatti, ha militato proprio nelle file di Taranto. “Ci sono sicuramente sensazioni diverse e un coinvolgimento emotivo particolare, perché conservo amicizie sia con le giocatrici, sia con tecnici e dirigenti. Sarà bello tornare lì, ma una volta in campo si penserà solo alla partita e a fare il massimo. – dice la giocatrice della Todis – Ci stiamo allenando con concentrazione ed attenzione, come si preparano tutte le partite importanti. Sarà sicuramente una gara ‘nuova’, da affrontare sin dal primo minuto con determinazione e voglia di fare risultato. Sarebbe importante per mantenere il primo posto, ma sappiamo che non sarà affatto semplice, perché di fronte ci troveremo un roster di tutto rispetto e reduce da buone prestazioni. Giocheremo la nostra pallacanestro con le nostre qualità, come sempre fatto fino a questo momento. Ma non dobbiamo mai smettere di provare a migliorare, perché ci sono sempre margini”.

post

Prosegue la marcia della Todis: anche Potenza al tappeto

La Todis Salerno vince ancora. Felice anche la prima giornata di ritorno che vede le ragazze di patron Somma proseguire nella loro imbattibilità stagionale: 75-44 alla Nasce Un Sorriso Basilia Potenza al termine di una prestazione ancora una volta convincente. Consolidato il primato con 14 punti, mercoledì sera le granatine saranno di scena sul campo della Lowengrube Taranto nel recupero. Un banco di prova importante.

LA PARTITA. Coach Russo parte con Duran, De Mitri, Valerio, Cragnolino e Van der Linden. Apre subito De Mitri da fuori, accorcia Tolardo. Duran va nell’angolo e bissa la bomba della compagna. Praticamente Salerno segna solo dalla distanza nei primi… tre minuti (9-2) con De Mitri sugli scudi. In palla anche la venezuelana che con Cragnolino porta le granatine a +11 a metà quarto. Tripla ospite di Carosio per cercare di restare a contatto, ma De Mitri ha una mano caldissima. E poi l’atteggiamento difensivo della Todis è di quelli importanti: Van der Linden rende mansueta Imperiale, tutte le granatine sono concentrate. Non passa nulla. A fine quarto è 27-7 con il 100% di efficacia nei tiri da tre. Alla ripresa Sestito s’iscrive subito al club delle cecchine, poi però la mira di squadra cala leggermente. Potenza ci mette più intensità e Salerno gestisce per rifiatare dopo la partenza super. Forse troppo per i gusti di coach Russo. Le ospiti rosicchiano con merito: all’intervallo lungo è +18 (38-20) e l’allenatore di casa si fa sentire.

Al rientro l’ex di turno Gomez piazza la tripla del 38-23 che sveglia… Salerno. Le granatine riprendono a marciare spedite e portano il margine a + 32. Ruotano tutte e tutte danno un apporto considerevole, a cominciare dalle più giovani Ghiran e Galizia. Il finale è di 75-44. Un’altra prestazione convincente per il roster di coach Aldo Russo. “Ho ricevuto anche stavolta risposte importanti dal punto di vista dell’approccio. Avevo catechizzato il gruppo e le ragazze hanno eseguito alla perfezione in entrambe le fasi. – le parole dell’allenatore – Poteva starci un calo nel secondo quarto, unico piccolissimo neo in una buona prestazione. Ho deciso di dare ampio minutaggio a tutte le giocatrici e sono felicissimo delle risposte ricevute soprattutto dalle seconde linee. Ora ci aspetta una trasferta difficile contro Taranto: affronteremo le pugliesi due volte nel giro di due settimane e vogliamo misurarci con partite sempre più impegnative”.

TABELLINO   –  TODIS SALERNO ’92-NASCE UN SORRISO BASILIA POTENZA 75-44 (7-27; 38-20; 63-31)

SALERNO: Valerio 11, Orchi 8, De Mitri 13, Cragnolino 9, Galizia 0, Sestito 10, Martella 0, Van der Linden 4, Aceredo 3, Duran 13, Scolpini 2, Ghiran 0. All: Russo.

POTENZA: Molinari 0, Imperiale 0, Carosio 14, Stoyanova 4, Memoli 0, Marino 3, Panteva 0, Venerito 8, Summa 0, Gomez 9, Mazzullo 4, Tolardo 2. All: Luongo.

Arbitri: Sacco-Meo

post

Todis ancora ok: battuta Corato a Matierno

Anche l’ultima del girone d’andata sorride alla Todis Salerno, anche se ultima in realtà proprio non è, perché il 28 aprile c’è da recuperare la trasferta di Taranto. Le granatine battono 80-44 la Nuova Matteotti Corato e si confermano in vetta (e imbattute) alla classifica del torneo di Serie B femminile con 12 punti. La JustMary Capri, che è all’inseguimento, non è scesa in campo contro Battipaglia: match rinviato.

Partenza ok per le ragazze di coach Russo, privo dell’acciaccata Sestito, che piazzano un break di 8-0 nei primi due minuti e mezzo di gioco. Poi, però, qualche errore di troppo in attacco e la grande verve di Corato non consente una fuga. La tripla di Duran dall’angolo porta al 9-15, poi la venezuelana è imitata da Mangione. Le pugliesi, pur rimaneggiate, non hanno nessuna intenzione di fare le vittime sacrificali e lo dimostrano: 19-13 per Salerno a fine primo quarto e partita apertissima. Salerno rientra con più convinzione e sfrutta due contropiede con palla recuperata nel migliore dei modi grazie a De Mitri (17-25 al 12’). Più sciolta la Todis, Corato inizia ad accusare un po’ di stanchezza: 31-17 a metà periodo grazie a Van der Linden, che lavora benissimo nel pitturato, Cragnolino, Valerio e Aceredo. Duran dipinge assist: all’intervallo lungo è 38-24. Generose le pugliesi, ma il lavoro difensivo delle salernitane migliora alla ripresa. Rassicurante il +20 della mezzora, sigillato da una tripla di Camilla Valerio. Diventerà +36 alla sirena. Ultimo periodo sul velluto, ancora tante rotazioni. Approccio ok per Basile, Mancuso, Martella e Scolpini. Buon esordio e primi punti in B per Coppola.

Soddisfatto l’allenatore della Todis, Aldo Russo, al (quasi) giro di boa. “Bilancio positivissimo perché non ci aspettavamo di essere dove siamo in classifica. Questa partita ci ha dato la risposta che chiedevamo dalla panchina. Avevo invitato le ragazze a non sottovalutare Corato: le pugliesi sono venute a giocarsi la partita nonostante le tante defezioni. Siamo stati bravi a tenere in mano il gioco e superare anche qualche momento di nervosismo. – il commento – Faccio i complimenti al mio staff che sta lavorando benissimo. Ci confrontiamo tanto, lavoriamo in 16 in palestra tutta la settimana. Adesso dobbiamo fare l’upgrade: possono esserci delle fasi calanti in alcune parti di gioco, anche offensive, ma le ragazze stanno rispondendo, sono consapevoli che devono imparare a gestire un po’ di più l’emotività”. Nel prossimo weekend ci sarà la prima di ritorno contro Potenza a Matierno, poi il 28 aprile il recupero infrasettimanale di Taranto. Poi, la gara in casa di Battipaglia. “Il Covid è una variabile impazzita che può mettere una squadra in ginocchio per settimane, come successo a Corato, dobbiamo stare attenti e sperare di essere fortunati. – dice Russo – Non dobbiamo sottovalutare nessuna gara: in casa dobbiamo essere protagonisti e fuori casa bisogna andare senza paura anche in trasferte importanti. Questo girone di ritorno comincerà a dare qualche risposta anche quando vedremo qualche scontro diretto: tanti sono stati rinviati, aspettiamo di capire come orientarci”.

TABELLINO   –   TODIS SALERNO ’92-NUOVA MATTEOTTI CORATO 80-44 (19-13; 38-24; 56-36)

SALERNO: Basile 7, Valerio 11, Orchi 13, De Mitri 5, Cragnolino 5, Mancuso 2, Martella 2, Van Der Linden 12, Aceredo 9, Duran 6, Coppola 2, Scolpini 6. All: Russo

CORATO: Mangione 14, Frattoni 3, Pavlovic 9, Markovic 2, Gatta 2, Herrera 6, G. De Nicolò 8. All: B. De Nicolò.

Arbitri: La Corte-Dianese

Note: Herrera (C) uscita per 5 falli