post

Altra positiva sgambatura nel Sannio per le granatine. Llaryora nuovo assistente

Un’altra positiva sgambatura precampionato per la Nasce Un Sorriso Salerno ’92, che ha espugnato il campo della Virtus Basket Benevento – compagine anch’essa militante nel campionato di Serie B femminile – con un confortante +35. La squadra di coach Aldo Russo deve ancora crescere, naturalmente, ma la strada è quantomeno tracciata. I parziali: 11-14, 4-25, 14-17 e 7-13.

“Volevamo ulteriormente testare lo stato dell’arte, dopo la precedente amichevole contro l’U19 maschile di Cava che ci è servita per metterci alla prova sotto l’aspetto agonistico e di prestanza fisica. La risposta è stata soddisfacente”, ha detto l’allenatore. Nonostante l’assenza di Orchi e qualche fisiologico acciacco da preparazione che ha colpito Dione, la Nasce Un Sorriso ha effettuato un buon test. “Stiamo crescendo sotto il profilo della chimica di squadra e dell’atteggiamento – continua Russo – Ho chiesto serenità alle ragazze in questa fase. Devono sapere che dobbiamo migliorare, ma possiamo farlo solo ed esclusivamente attraverso una condivisione totale, per darci forza vicendevolmente. Energia e applicazione ci sono. Nelle prossime due settimane dovremo fare tutto quel lavoro che deve portarci ad essere pronte per l’inizio campionato”. A detta del coach, il torneo che partirà l’8 ottobre sarà “lungo e molto livellato. Mi aspetto equilibrio maggiore rispetto all’anno scorso, dovremo essere brave ad enfatizzare le nostre peculiarità. Abbiamo cambiato la struttura della squadra, avendo un asse play-pivot, con capacità di coinvolgere diversamente le lunghe che l’anno scorso erano molto mobili; quest’anno dobbiamo abituarci a gestire di più il ritmo”.

Lo staff tecnico, intanto, si è arricchito di una nuova figura. Oltre al confermatissimo preparatore atletico Gennaro Apicelli, la Nasce Un Sorriso Salerno ’92 potrà contare anche sull’apporto dell’argentino Juan Cruz Llaryora, che sarà l’assistente allenatore. Prenderà il posto di Valerio Russo, che il club di patron Angela Somma ringrazia per i due anni di impegno e professionalità dimostrati. Llaryora, arrivato a Salerno come giocatore per la Hippo Basket, aveva cominciato tre stagioni fa anche un percorso da allenatore delle formazioni giovanili della medesima società, partendo dal minibasket, che continua tuttora. Ad esso, si aggiunge la nuova avventura nel campo femminile, grazie alla presenza di coach Russo: la collaborazione tra i due è forte già da tempo e non potrà che portare benefici anche alla Nasce Un Sorriso Salerno ’92.

post

Buon test con la Miwa Benevento: “Dovevamo scioglierci”

Positivo scrimmage per la Nasce Un Sorriso Salerno ’92 al PalaSilvestri contro la Miwa Cestistica Benevento, compagine che milita nel campionato di Serie C femminile. Le ragazze di coach Aldo Russo hanno disputato cinque quarti ieri sera (16-16; 29-2; 21-10; 19-11; 10-2 i parziali), riprendendo confidenza con l’aria di partita, seppure in allenamento congiunto. L’inizio del campionato di B si avvicina (8 ottobre tra le mura amiche contro Marigliano) e l’allenatore delle granatine è soddisfatto: “Abbiamo giocato nella settimana di lavoro più intenso, dopo la prima dozzina di giorni di allenamento. I carichi proposti dal preparatore atletico (il confermatissimo Gennaro Apicelli) finora sono stati elevati e sapevamo che dovevamo semplicemente scioglierci, oliare i meccanismi, fare una fotografia di un primo impatto. Direi che l’atteggiamento è stato ottimo, sereno, sempre di reciproco sostegno tra le atlete. Questa è una cosa importante, su cui dobbiamo batterci quest’anno. Stiamo riequilibrando i nostri meccanismi e ci stiamo conoscendo. Sono più che contento, l’entusiasmo è quello giusto e questo farà sicuramente bene al nostro cammino. La Miwa ha approcciato bene, per noi è stato utilissimo giocare contro una squadra così energica che ci ha messo anche un po’ in difficoltà, ma la nostra reazione è stata più che positiva”.

Ecco Alice Lucchesini, qualità ed esperienza: “Incastro perfetto”

Continua a prendere forma il roster 2022/23 della Nasce Un Sorriso Salerno ’92. Patron Angela Somma intende puntellare l’organico che l’anno scorso è arrivato a un passo dalla finale per la promozione in A2. L’ultimo innesto in ordine di tempo è Alice Lucchesini, guardia classe 1996 proveniente da Panthers Roseto – altra compagine di Serie B con cui ha disputato gli ultimi mesi della scorsa stagione – ma con pregresse esperienze in Serie A1 e A2 con Use Rosa Basket Empoli (2014/19 e 2020/22) e Jolly Livorno (19/20).

“Avevo trovato poco spazio nella precedente squadra, così ho scelto di scendere di categoria: a Roseto ho giocato tanto e in questa estate ho ricevuto molte proposte dalla B in Toscana, ma ho preferito Salerno perché mi sembra ci sia un’organizzazione elevata su tutto ed ottime ambizioni: per me è l’incastro perfetto, vediamo come andrà ma sono fiduciosa – le prime parole della neo granatina – La società è stata chiara: l’obiettivo è provare a qualificarci per i playoff e magari salire di categoria, facendo un passo in più rispetto allo scorso anno”. Che giocatrice arriva alla corte di Aldo Russo? Lucchesini si presenta: “Mi piace tirare da tre o anche da due, su scarico o arresto e tiro. Spero di dimostrare che il tiro è la cosa che mi viene meglio. Mi piace correre ed andare in contropiede, cerco di difendere al meglio possibile con le indicazioni che mi vengono date. Prometto massimo impegno: quello c’è sempre, faccio una cosa che mi piace e non mi devo sforzare più di tanto”. Lucchesini è amante dello sport a trecentosessanta gradi: “Seguo anche il calcio, anche se da piccola di più rispetto ad oggi. Tifo Fiorentina. La scorsa estate mi è capitato di essere proprio a Salerno, da turista, perché avevo fatto tappa a Napoli. Mi sono recata allo stadio Arechi per assistere a Salernitana-Reggina di Coppa Italia. Magari ci tornerò presto quando la viola sarà di scena lì”. Ma prima, c’è da fare… canestri a ripetizione con la casacca della Nasce Un Sorriso Salerno ’92.

post

Tempo di conferme: De Mitri resta a Salerno

Lo zoccolo duro resta anche nel 2022/23. Tempo di conferme per la Nasce un Sorriso Salerno ’92 in vista del prossimo campionato di Serie B femminile. Alessia De Mitri, polivalente giocatrice pugliese classe 1998, sposerà ancora la causa del sodalizio di patron Angela Somma. È una di… famiglia, ormai: sarà la sua settima stagione complessiva con le granatine, la terza consecutiva dopo il suo ritorno dalle parentesi di Brindisi e Taranto nel biennio 2018/20.

“È sempre un piacere per me giocare e vivere a Salerno, che è diventata la mia seconda casa. Tutte le persone qui sono come una famiglia, quindi sono molto contenta di rimanere. Sicuramente abbiamo ancora un po’ di delusione per come è finita l’ultima stagione e questo sarà uno stimolo in più per il prossimo anno – dice De Mitri – Continueremo a lavorare duramente, curando tutti i particolari e cercando di migliorare rispetto alla passata stagione. Ovviamente l’ambizione è quella di compiere quello step in più per raggiungere l’obiettivo che abbiamo mancato lo scorso anno”. In Serie A2 con Salerno ci ha già giocato per tre anni, giovanissima. Ora è diventata una delle più esperte del gruppo di coach Russo e sogna di ritornarci. Proverà a dare il suo contributo per ritornare nella categoria superiore e, nel frattempo, non vede l’ora di ricominciare. Con il sorriso.