post

Buon test con la Miwa Benevento: “Dovevamo scioglierci”

Positivo scrimmage per la Nasce Un Sorriso Salerno ’92 al PalaSilvestri contro la Miwa Cestistica Benevento, compagine che milita nel campionato di Serie C femminile. Le ragazze di coach Aldo Russo hanno disputato cinque quarti ieri sera (16-16; 29-2; 21-10; 19-11; 10-2 i parziali), riprendendo confidenza con l’aria di partita, seppure in allenamento congiunto. L’inizio del campionato di B si avvicina (8 ottobre tra le mura amiche contro Marigliano) e l’allenatore delle granatine è soddisfatto: “Abbiamo giocato nella settimana di lavoro più intenso, dopo la prima dozzina di giorni di allenamento. I carichi proposti dal preparatore atletico (il confermatissimo Gennaro Apicelli) finora sono stati elevati e sapevamo che dovevamo semplicemente scioglierci, oliare i meccanismi, fare una fotografia di un primo impatto. Direi che l’atteggiamento è stato ottimo, sereno, sempre di reciproco sostegno tra le atlete. Questa è una cosa importante, su cui dobbiamo batterci quest’anno. Stiamo riequilibrando i nostri meccanismi e ci stiamo conoscendo. Sono più che contento, l’entusiasmo è quello giusto e questo farà sicuramente bene al nostro cammino. La Miwa ha approcciato bene, per noi è stato utilissimo giocare contro una squadra così energica che ci ha messo anche un po’ in difficoltà, ma la nostra reazione è stata più che positiva”.

post

Finale playoff regionale, domani gara2: “Solidità e lucidità”

La Todis Salerno ’92 è pronta ad ospitare la Omeps Agrivit Afora Battipaglia al PalaSilvestri del rione Matierno: c’è gara2 della finale regionale playoff di Serie B femminile alle porte e per le granatine di patron Angela Somma, dopo il successo di sabato al PalaZauli in gara1 (64-71), sarà un’occasione importante.

Palla a due domani sera – giovedì 12 maggio – alle 20:30, con direzione di gara dei signori Mauro Sacco di Salerno e Antonio Savarese di Sant’Anastasia. La partita sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook “Salerno Basket ’92”, ma Camilla Valerio e compagne attendono il sostegno del pubblico: l’ingresso, come di consueto, sarà gratuito fino ad esaurimento posti (con obbligo di mantenere mascherina ffp2 sugli spalti). Una vittoria proietterebbe le granatine alle finali nazionali in uno step successivo del lungo percorso per guadagnare la promozione in A2, mentre una sconfitta riaprirebbe i giochi, rimandando tutto all’eventuale (e a quel punto decisiva) gara3 sul parquet battipagliese, sabato 14 alle 20. Per non arrivarci, serviranno “solidità e lucidità”. È il diktat di coach Aldo Russo, che ha catechizzato a dovere le sue atlete dopo la bella vittoria in rimonta della precedente partita.

“Vogliamo giocarci le nostre carte, abbiamo ribaltato il fattore campo e ora dobbiamo essere consapevoli e concentrate, sapendo che Battipaglia darà il tutto per tutto – le parole prepartita dell’allenatore – Il match si giocherà su fattori tecnico tattici, perché in una finale playoff ci si aspettano adattamenti consequenziali al fatto che le squadre si conoscono, ma anche sull’energia e su quelle piccole cose che saranno fondamentali in una gara2 che ci vede con una chance importante all’orizzonte. Bisogna essere pronti a soffrire, restando tutti uniti come già fatto a Battipaglia, dove abbiamo recuperato col piglio giusto i primi due quarti. Le partite durano 40’, occorrerà sviluppare il game plan che ci siamo prefissati e sapere che terzo e quarto periodo disputati a Battipaglia ci hanno detto che possiamo dire la nostra. Sarà una partita spigolosa, ci aspettiamo un arbitraggio che – come in gara1 – influisca poco e non faccia innervosire le parti. E poi, spero vivamente in un PalaSilvestri gremito a sostenere queste ragazze e la società che meritano tanto, visti tutti gli sforzi che stanno profondendo”.

post

Test probante a Roseto: quadrangolare in casa Panthers nel weekend

Continua la marcia di avvicinamento al prossimo campionato di Serie B femminile della Todis Salerno ’92, che da oltre venti giorni ha cominciato la preparazione atletica dividendosi tra diverse strutture del territorio. Solo questa settimana, infatti, il sodalizio di patron Somma ha avuto accesso al PalaSilvestri di Matierno, ritrovato non certo nelle migliori condizioni dopo un lungo periodo di chiusura. In precedenza, è stato costretto a peregrinare tra Pontecagnano e Sarno, oltre che a Casa Olympic (con la gentile ospitalità dell’Olympic Salerno) per il lavoro atletico.

Poco meno di tre settimane alla prima di campionato contro Catanzaro (9 ottobre). Sabato e domenica le granatine del riconfermato coach Aldo Russo (foto in alto) saranno di scena a Roseto degli Abruzzi, in provincia di Teramo, per un probante quadrangolare amichevole che dirà molto sullo stato di forma e sulle intese del gruppo. Ancona, Frascati e le padrone di casa Panthers saranno avversarie di tutto rispetto (militano anch’esse in B nei rispettivi gironi territoriali). Nelle file di Roseto, peraltro, milita la venezuelana Mariana Duran, fresca ex proprio della Todis Salerno ’92.

In attesa di completare il roster, con il direttore sportivo De Sio che continua a dragare il mercato, le granatine hanno raggiunto un buon livello atletico grazie anche al certosino lavoro di Gennaro Apicelli, nuovo preparatore. “Avevo deciso di stare lontano dalla pallacanestro per qualche anno, ma non ho potuto dire di no a un progetto di continuità societaria e soprattutto a coach Aldo Russo e al prof. Roberto Russo, due grandi professionisti che mi hanno indirizzato nella scelta. Ringrazio il presidente Angela Somma e tutti i dirigenti che mi hanno accolto in questa grande famiglia. – afferma Apicelli – Mi sono imbattuto in un gruppo giovane, talentuoso ed affiatato, con un grosso potenziale. L’obiettivo è arrivare all’esordio nelle migliori condizioni, possibilmente esaltando le capacità di ogni giocatrice. Ne conosco già alcune per averci lavorato nel progetto estivo Bow e stiamo lavorando con serenità. Obiettivi? La città di Salerno merita una squadra di pallacanestro femminile di alto livello che giochi in categorie d’élite. Sono qui per dare il mio contributo alla causa”.

post

Esordio casalingo contro Catanzaro: ecco il calendario 2021/22

La Todis Salerno ’92 farà il suo esordio nel campionato di Serie B 2021/22 il 9 ottobre in casa contro il Catanzaro Centro Basket. La Fip ha diramato, infatti, il calendario del prossimo torneo. Le granatine cominceranno la preparazione precampionato l’1 settembre, agli ordini del riconfermato coach Aldo Russo.

Prima l’esordio con Catanzaro al PalaSilvestri e sette giorni dopo la trasferta a Sant’Antimo, sul campo della Partenope; poi Salerno di nuovo tra le mura amiche contro Stabia alla terza e fuori alla quarta contro l’Azzurra Cercola. Alla quinta giornata le granatine accoglieranno Ariano Irpino, prima del doppio turno esterno contro Virtus Academy Benevento e Basilia Potenza; il girone d’andata si chiuderà con i derby con Battipaglia (a Matierno) e fuori casa contro Scafati. Pochi giorni per il giro di boa, visto che il ritorno inizierà l’8 dicembre in infrasettimanale con la trasferta calabrese, solo quattro giorni dopo l’ultima di andata. C’è da andare spediti, perché a differenza della scorsa stagione è prevista una post season con fase a orologio e, naturalmente, gli spareggi post-season promozione e retrocessione. Dapprima interni al girone, poi con spareggi interregionali per guadagnare la promozione in A2. Sarà una stagione lunga e dispendiosa, insomma. L’unica sosta è prevista a Natale, tra terza e quarta giornata di ritorno (il 18 dicembre Salerno in campo a Castellammare, tornerà a giocare l’8 gennaio al PalaSilvestri contro Cercola. La regular season di chiuderà sabato 12 febbraio in casa contro la Free Basketball Scafati. Poi, come detto, la fase a orologio in sei giornate: le prime sei faranno i playoff che varranno l’accesso alla fase interregionale per l’A2 (ancora ignoto il numero delle partecipanti), le altre i playout per evitare il declassamento in C.