post

Silatsa saluta, va in massima serie francese: “Accolta da gente col cuore grande, non dimenticherò Salerno”

Carine Silatsa ha giocato un ruolo chiave nella promozione in A2 del Salerno Basket ’92 e ora avrà la possibilità di dimostrare tutto il suo valore nella massima divisione francese con la casacca del La Roche Vendée Basket Club. Inevitabile il trasferimento della 26enne camerunense, impossibilitata a restare in Italia nella seconda serie, dove non è possibile tesserare atlete extracomunitarie, a differenza di A1 e B.

Il messaggio di Silatsa – che ora giocherà con la sua Nazionale in Congo per le qualificazioni al prossimo Afrobasket – è davvero toccante: “Voglio solo dire grazie a tutti. Ho fatto un anno veramente straordinario, non ho parole per descriverlo. Sono stata accolta da questa città in modo stupendo per giocare a pallacanestro, per me più che una passione. È difficile che io pianga ma sono davvero commossa nel lasciare Salerno. Tutte le compagne di squadra, la dirigenza, lo staff tecnico, anche i genitori delle altre ragazze saranno sempre nel mio cuore, perché mi hanno dimostrato un cuore grande dentro e fuori dal campo. Ho attraversato dei momenti difficili dal punto di vista personale in questo ultimo anno e sono stata supportata da tutti, riuscendo a dare il massimo sul parquet per questa maglia. Abbiamo vinto grazie a Dio e a un grande lavoro fatto settimanalmente. Ora mi attende un’altra esperienza in Francia, dove spero di fare del mio meglio e ottenere risultati ugualmente importanti, così come mi auguro che anche per il Salerno Basket ’92 arrivi un’annata ancora migliore e ricca di successi”.

Angela Somma, presidente del Salerno Basket ’92, accompagna virtualmente Silatsa verso nuovi trionfi: “Carine è stata straordinaria non solo come giocatrice ma anche come persona. Si è integrata subito nell’anno che ha vissuto assieme a noi. Aveva promesso di aiutarci a centrare la promozione, dopo l’eliminazione ai playoff di due anni fa nella sua prima partita con noi, e così è stato. Le facciamo i migliori auguri per la prossima esperienza cestistica in Francia, siamo sicuri che si distinguerà anche lì. Avrà la possibilità di giocare in una categoria ancora più importanti e siamo contenti tutti per lei. Magari un giorno le nostre strade si rincontreranno”.

post

Scolpini-Salerno, l’avventura continua!

Sette anni ma senza crisi. Nicoletta Scolpini continuerà ad essere esempio di dedizione ed attaccamento alla causa anche in Serie A2 con la casacca del Salerno Basket ’92. L’unica senior salernitana doc presente nel roster, avrà il compito di continuare il suo percorso virtuoso anche in categoria superiore e ha scelto ancora una volta di giocare per il sodalizio caro a patron Somma.

“Sono entusiasta di proseguire questo cammino con Salerno, ed è un onore poter vestire ancora la maglia della mia città, dopo aver lavorato duro per tanti anni ed essere finalmente riusciti ad ottenere questa tanto attesa promozione in serie A2. – ha detto la giocatrice – Abbiamo conquistato questo obiettivo grazie all’instancabile lavoro di un gruppo straordinario. Sono molto motivata a lavorare bene per cercare di guadagnarmi spazio in questa categoria. Nonostante il campionato sia finito solo da un paio di settimane, non vedo l’ora di ricominciare. Nuove esperienze sono dietro l’angolo ma gli stimoli sono sempre gli stessi, per cui mi sento molto carica. L’emozione della promozione è ancora forte in tutte noi e sono sicura che questo potrà solo essere il motore per spronarci a impegnarci al massimo, come abbiamo sempre fatto fino ad ora. Speriamo di fare bene, la forza di questa squadra è proprio il gruppo”.

Queste le dichiarazioni di Angela Somma sull’atleta classe 2000 che è arrivata al Salerno Basket ’92 ormai nel lontano 2017: “Nicoletta, oltre ad essere una validissima atleta, rappresenta proprio quel senso di appartenenza necessario per qualsiasi squadra. Un esempio per tutti, il suo sacrificio per la causa. Era giusto concederle l’opportunità di far parte del nostro roster nella Serie A2 che si è guadagnata sul campo insieme alle sue compagne. Abbiamo lasciato a lei la scelta e, come potevo immaginare, Nico ha deciso che era difficile rinunciare a continuare nella sua città. Siamo orgogliosi e contenti di averla ancora con noi”.

post

La Sirio Salerno ’92 vince anche a Modena e va in Serie A2

Trenta con lode. La Sirio Salerno ’92 espugna anche la palestra Ferraris di Modena, batte le Basketball Sisters anche in gara 2 di finale e torna in Serie A2 dopo sette anni. Una stagione perfetta per le granatine dell’inossidabile patron Angela Somma, che hanno vinto tutte le trenta partite ufficiali giocate tra regular season, fase a orologio, playoff e Coppa Campania. Imbattibili nel vero senso della parola sotto la guida di Njegos Visnjic, al suo primo anno da allenatore. Un trionfo, una luce nello sport cittadino che ha vissuto mortificazioni e delusioni sportive su quasi tutti i fronti.

“Siamo stati i più forti, le ragazze hanno dimostrato di essere il massimo a cui potevo aspirare. Le ringrazio tutte, insieme allo staff, agli sponsor. Un grazie a chi in questo momento non c’è più: mio padre, mia madre, mia zia, mia sorella che mi hanno fatto diventare quella che sono. Abbiamo creato un sacco di entusiasmo, bravi tutti. C’è stato un grande sostegno, l’anno prossimo cercheremo di fare avvicinare quante più persone è possibile per cercare di mantenere la categoria”, ha detto il presidente tra le lacrime di gioia. Seguita in Emilia da oltre 60 persone sugli spalti (compresa la delegazione del Salernitana Club Emilia), la Sirio ha mantenuto le promesse. Partiva dal +17 dell’andata (83-66) e ha ribadito il successo vincendo di 10 (66-76).

Il 4-12 dei primi 4’ roboanti ha presentato una squadra subito in palla. A 3’ dalla prima interruzione è 10-18. Qualche passaggio a vuoto in attacco, poi ci pensano Scala e De Mitri con la bomba ad avviare l’allungo. Oliveira, Silatsa e Valerio, con Orchi salgono subito in cattedra. Muro e filo spinato in difesa, le Sisters non segnano più fino a fine primo quarto (10-27). Ottimo approccio dalla panchina anche di Takrou e Scolpini. Ruotano praticamente tutte le senior. Alla ripresa, due minuti di retine immacolate. Ci pensa Scala e la partita sembra ravvivarsi ma sarà così solo per le padrone di casa. Sul 14-31 al 14’ Visnjic chiede il minuto e più calma alle sue. Viene ascoltato poco, perché Salerno mostra fretta. Orchi prende il numeretto, arriva a 3 falli ed è costretta a sedersi per un po’. Le granatine spengono un po’ la luce. Giorgia Palmieri da tre fa -10 per le emiliane e poi -6 all’intervallo (30-36) con l’aiuto anche di una mai doma Melloni, che accorcia ancora a inizio terzo periodo. Zarfaoui arriva al -1 facendo 3 su 3 dalla lunetta. È il punto della svolta. La Sirio si schiaffeggia, si sveglia. Le manone di Silatsa guidano il rilancio. Lo scatto vale il 35-53 a 3 minuti e mezzo dalla mezzora con il fondamentale contributo di Orchi e Valerio nel recupero palla e nei servizi assistenza delle ripartenze. Orgoglio Sisters con le triple di Koral, Palmieri e ancora Koral che tengono vive le loro speranze con un parziale di 8-0. Timeout Visnjic a 50 secondi da fine terzo quarto che si chiude sul 46-59 con la bomba da centrocampo di Palmieri sulla sirena. Salerno non molla e torna in campo giocando saggiamente col cronometro. Oliveira dipinge, De Mitri e Scala ci mettono il colore: +21 Salerno a 6’:30” dalla fine (48-69). Le emiliane non ne hanno più, la Sirio amministra e fa assaporare il parquet anche alle giovanissime. Esplode la gioia sulla sirena: la Sirio Salerno Basket ’92 torna in Serie A2.

TABELLINO   –  BASKETBALL SISTERS MODENA-SIRIO SALERNO 66-76 (10-27; 30-36; 46-59).

MODENA: Bortolani, Koral 15, Tartarini 2, Bernardini, Righi 4, G. Palmieri 15, Cattabiani 2, Ampollini 3, Daidone 2, Grandini, Melloni 18, Zarfaoui 5. Coach: L. Palmieri.

SALERNO: Oliveira 18, Valerio 5, Orchi 5, Scala 16, De Mitri 19, Tagliaferri, Esposito, Takrou 2, Virgilio, Silatsa 9, Scolpini 2, Lufrano. Coach: Visnjic.

Arbitri: Frosolini-Buoncristiani

post

I 40’ della verità: domenica la Sirio Salerno ’92 si gioca la Serie A2 a Modena

Ultimo atto, esame finale. La Sirio Salerno ’92 metterà tutto ciò che ha per poterlo superare con lode ma serve ancora una prestazione top per raggiungere il traguardo. Domenica pomeriggio, 16 giugno, le ragazze di coach Visnjic faranno visita alle Basketball Sisters per la finale di ritorno dei playoff promozione di Serie B. Palla a due alle 18:30 alla palestra Ferraris di Modena, con la direzione di gara degli arbitri Irene Frosolini di Grosseto e Andrea Buoncristiani di Prato. In palio c’è la promozione in Serie A2, categoria che il club di patron Angela Somma ha già disputato sedici volte e dalla quale manca dal 2017.

De Mitri e compagne viaggeranno domani alla volta dell’Emilia. Si partirà dal +17 guadagnato dalle granatine all’andata sabato scorso, grazie al successo del PalaSilvestri per 83-66. Un margine discreto ma che non può ammettere cali di tensione: in caso di parità di vittorie, è bene ricordare che non si andrebbe a gara 3 ma sarebbe la differenza canestri a decretare la squadra vincitrice del concentramento che ha visto Salerno eliminare in semifinale la Sisas Perugia, mentre le Sisters hanno avuto la meglio sulle bergamasche dell’Edelweiss Albino.

Dopo la partita d’andata, in questa settimana abbiamo lavorato abbastanza bene per preparare quella di ritorno. Abbiamo preso consapevolezza di quel che è stato fatto bene e di ciò che possiamo migliorare per andare tranquilli, sereni e combattere per 40 minuti. C’è la consapevolezza necessaria nel gruppo: aggiungendo l’energia, l’impegno e il sacrificio che ci contraddistinguono da inizio stagione, sono certo che la squadra potrà portare a casa i frutti di un intero anno. Vorremmo chiudere in bellezza e coronare il nostro sogno. La società, le ragazze, tutto l’ambiente meritano di raggiungere un obiettivo prestigioso”, il commento di coach Njegos Visnjic.

Per venire incontro alle esigenze dei sostenitori ed appassionati che non riusciranno a recarsi fino a Modena, la società garantirà eccezionalmente anche in trasferta la diretta streaming video della partita sul proprio canale YouTube (Salerno Basket ’92).