post

Prosegue la marcia della Todis: anche Potenza al tappeto

La Todis Salerno vince ancora. Felice anche la prima giornata di ritorno che vede le ragazze di patron Somma proseguire nella loro imbattibilità stagionale: 75-44 alla Nasce Un Sorriso Basilia Potenza al termine di una prestazione ancora una volta convincente. Consolidato il primato con 14 punti, mercoledì sera le granatine saranno di scena sul campo della Lowengrube Taranto nel recupero. Un banco di prova importante.

LA PARTITA. Coach Russo parte con Duran, De Mitri, Valerio, Cragnolino e Van der Linden. Apre subito De Mitri da fuori, accorcia Tolardo. Duran va nell’angolo e bissa la bomba della compagna. Praticamente Salerno segna solo dalla distanza nei primi… tre minuti (9-2) con De Mitri sugli scudi. In palla anche la venezuelana che con Cragnolino porta le granatine a +11 a metà quarto. Tripla ospite di Carosio per cercare di restare a contatto, ma De Mitri ha una mano caldissima. E poi l’atteggiamento difensivo della Todis è di quelli importanti: Van der Linden rende mansueta Imperiale, tutte le granatine sono concentrate. Non passa nulla. A fine quarto è 27-7 con il 100% di efficacia nei tiri da tre. Alla ripresa Sestito s’iscrive subito al club delle cecchine, poi però la mira di squadra cala leggermente. Potenza ci mette più intensità e Salerno gestisce per rifiatare dopo la partenza super. Forse troppo per i gusti di coach Russo. Le ospiti rosicchiano con merito: all’intervallo lungo è +18 (38-20) e l’allenatore di casa si fa sentire.

Al rientro l’ex di turno Gomez piazza la tripla del 38-23 che sveglia… Salerno. Le granatine riprendono a marciare spedite e portano il margine a + 32. Ruotano tutte e tutte danno un apporto considerevole, a cominciare dalle più giovani Ghiran e Galizia. Il finale è di 75-44. Un’altra prestazione convincente per il roster di coach Aldo Russo. “Ho ricevuto anche stavolta risposte importanti dal punto di vista dell’approccio. Avevo catechizzato il gruppo e le ragazze hanno eseguito alla perfezione in entrambe le fasi. – le parole dell’allenatore – Poteva starci un calo nel secondo quarto, unico piccolissimo neo in una buona prestazione. Ho deciso di dare ampio minutaggio a tutte le giocatrici e sono felicissimo delle risposte ricevute soprattutto dalle seconde linee. Ora ci aspetta una trasferta difficile contro Taranto: affronteremo le pugliesi due volte nel giro di due settimane e vogliamo misurarci con partite sempre più impegnative”.

TABELLINO   –  TODIS SALERNO ’92-NASCE UN SORRISO BASILIA POTENZA 75-44 (7-27; 38-20; 63-31)

SALERNO: Valerio 11, Orchi 8, De Mitri 13, Cragnolino 9, Galizia 0, Sestito 10, Martella 0, Van der Linden 4, Aceredo 3, Duran 13, Scolpini 2, Ghiran 0. All: Russo.

POTENZA: Molinari 0, Imperiale 0, Carosio 14, Stoyanova 4, Memoli 0, Marino 3, Panteva 0, Venerito 8, Summa 0, Gomez 9, Mazzullo 4, Tolardo 2. All: Luongo.

Arbitri: Sacco-Meo

post

Su il sipario! Sabato si va a Potenza. Ingaggiata anche Sestito

Un anno dopo, finalmente si ricomincia. Il lockdown, le paure e poi le illusioni, prima del nuovo stop, hanno spadroneggiato in un 2020 funesto, ma ora la palla a spicchi della B femminile tornerà a rimbalzare. La Todis Salerno ’92 è pronta all’esordio stagionale dell’inusuale e compresso campionato: si parte sabato alle 18:30 al PalaPergola di Potenza per far visita alle padrone di casa della Basilia Basket. Le granatine avevano sostenuto a ottobre un test amichevole sul parquet delle lucane, vincendo 43-56. Ma era tutto molto diverso, da un lato e dall’altro. Ci vorrà una super prestazione per provare a sbancare il campo potentino. Lo staff dei Russo (coach Aldo, l’assistente Valerio e il preparatore fisico Roberto) ha limato in settimana ogni dettaglio. Venerdì mattina il gruppo squadra si sottoporrà ai necessari tamponi anti Covid 19, come da protocollo, per poi partire il mattino dopo alla volta di Potenza.

Intanto, Angela Somma ed Aurelio De Sio hanno messo a segno un nuovo ingaggio. Patron e direttore sportivo ampliano ulteriormente il roster salernitano con l’arrivo della romana Valentina Sestito, guardia classe 1999 che aveva iniziato la stagione a Firenze con la Florence Basket, sempre in Serie B. In precedenza aveva giocato nella sua città, crescendo nella Pallacanestro Roma e poi passando al San Raffaele (2019/20). “Sono contenta di essere arrivata qui ed ovviamente consapevole di arrivare in corsa, con la squadra già avanti nella preparazione. Dovrò fare di tutto per mettermi al passo, ma ho grandi motivazioni. – ha detto Sestito, che ha già avuto modo di sostenere i primi allenamenti al PalaSilvestri con le granatine – Spero di fare un bel campionato e raggiungere i massimi obiettivi. Le mie peculiarità? Il tiro da fuori, per il resto mi metto a disposizione della squadra. Ho parlato con la società e con il coach, riscontrando grande serietà. L’allenatore ha idee ben precise e cercherò di far il massimo. Anche la squadra mi ha colpito in positivo, così come la città che è molto bella, soprattutto il lungomare. Me ne hanno parlato già molto bene Giada e Dalila Paradisi, che sono state mie compagne di squadra a Roma e avevano giocato negli anni scorsi a Salerno”.

post

Alessia De Mitri torna a Salerno: “È come ritrovare casa mia”

Dopo due stagioni vissute nella sua Puglia, Alessia De Mitri torna a Salerno e rappresenta il primo nuovo rinforzo per la Todis che verrà. La guardia classe 1998 ritrova così la Campania, dove era approdata giovanissima in A2 nel 2014 per poi restarci quattro anni. È reduce dall’esperienza alla Lowengrube Taranto, mentre nella precedente stagione aveva indossato la casacca della Tre Erre Brindisi.

“Tornare a Salerno è come tornare a casa. Non nascondo che indossare nuovamente i colori granata sarà un boom di emozioni e ricordi bellissimi per me. – ha detto De Mitri dopo la firma sul contratto – Ho già avuto modo di conoscere l’allenatore, Aldo Russo, che mi ha trasmesso sin da subito la sua voglia di lavorare con la squadra per poter costruire un gruppo determinato a raggiungere risultati positivi. Sono del parere che la tenacia e la perseveranza siano le virtù dei forti e dobbiamo averne, perché gli obiettivi prospettati dalla società sono importanti. Non vedo l’ora di tornare a lavorare al PalaSilvestri, campo che è stato un gran punto di riferimento per la mia crescita personale e cestistica”.

Alla corte di patron Somma, De Mitri ha conosciuto le gioie dei primi passi in A2 e delle salvezze al fotofinish, ma anche la delusione della retrocessione in Serie B del 2017. Quattro anni intensi che non si dimenticano: le fece un certo effetto tornare a Salerno da avversaria con la casacca di Taranto qualche mese fa e adesso le strade si ricongiungono. L’ambizione è quella di tornare dove è già stata con i colori granata. “Per noi si tratta di un felice ritorno. Ci eravamo lasciati dopo aver vinto la Coppa Campania. De Mitri è una ragazza molto legata alla società, questo è già un fattore molto positivo. A Salerno abbiamo bisogno di giocatrici motivate e che credono nel nostro progetto, proprio come lei”, dice con soddisfazione Angela Somma.