La società è stata fondata nel 1992 da Angela Somma, attuale presidente, che dopo aver calcato per anni il parquet ha deciso di dare seguito alla sua passione. Lo ha fatto inizialmente a Battipaglia, con la denominazione di Nuova Pallacanestro Battipaglia: ben dieci anni di Serie A2 per il club tra il 1998 (dopo aver vinto lo spareggio promozione con l’Aprile Augusta) e il 2008, anno in cui c’è stata la retrocessione in B d’Eccellenza dopo aver perso i playout contro Napoli. Con la Carpedil sempre al fianco, il sodalizio di patron Somma si è poi classificato primo nel Girone D2 di Serie B d’Eccellenza e terzo nella Poule Promozione D, venendo eliminato in semifinale di play-off nel 2008/09. L’anno seguente il sogno promozione s’è invece infranto in finale dei playoff, persa contro le ‘cugine’ del Minibasket Battipaglia. Ma il riscatto non è tardato e nel 2010/11, con Luigi Salineri in panchina, è arrivato il tanto atteso ritorno in A2 con annessa vittoria in Coppa Italia. Stagione di assestamento nel 2011/12 (salvezza ai playout), poi arriva il cambio di denominazione: ecco nascere il Salerno Basket ’92, con il trasferimento nel capoluogo che diviene realtà anche nel nome. E arriva subito una sorprendente stagione nel torneo 2012/13, ancora con Salineri alla guida, grazie al settimo posto conquistato e all’accesso ai playoff promozione, da cui la Carpedil è stata eliminata ai quarti dopo aver perso gara 3 a Napoli contro la Saces Dike Basket.

Nella stagione 2013/14 la Carpedil Salerno Basket ’92 ha agevolmente raggiunto la salvezza classificandosi al quarto posto della poule retrocessione, girone B. Nel campionato 2014/15 il sodalizio salernitano ha migliorato il posizionamento del torneo precedente, terminando al secondo posto il girone F di poule retrocessione, con 16 punti, alle spalle della Infa Feba Civitanova Marche e conseguendo la salvezza con ampio anticipo rispetto alla fine della stagione. Nel torneo 2015/16 retrocede dopo i playout contro San Salvatore Selargius ma ottiene il ripescaggio in Serie A2.