post

Playoff nazionali, la finale d’andata è della Sirio Salerno ’92 contro Basketball Sisters

La Sirio Salerno ’92 vince la finale d’andata dei playoff nazionali di B femminile e si prepara al ritorno in casa delle Basketball Sisters Modena di domenica. L’83-66 non permette al team di patron Somma di rilassarsi, semmai di avere ulteriore conferma dei propri mezzi, dopo aver eliminato in semifinale Perugia. Ancora 40’ da giocare: si partirà da +17 per le campane (differenza canestri in caso di parità di vittorie), chi riuscirà a chiudere la serie in proprio favore sarà promossa in A2.

La partita. PalaSilvestri ardente con 500 presenti e gran caldo nel match anticipato di un’ora, alle 18:30, rispetto al consueto orario gara casalingo. Sblocca Oliveira, pareggia Melloni e Modena va avanti di 4. Salerno reagisce ma il canestro sputa fuori varie soluzioni. Nei rimbalzi difensivi le padrone di casa dettano legge, però Palmieri è spina nel fianco e riporta le Sisters avanti: 9-13 a 3’ da fine periodo con la firma di Zarfaoui. Gran carattere delle ospiti in avvio. L’apporto dalla panchina dà una mano a coach Visnjic fin da subito: Takrou, Scala e Scolpini lottano e tengono alla larga le avversarie dal canestro. Pareggia Silatsa, poi Oliveira e De Mitri accendono i motori fino al 19-13 del primo intervallo. Alla ripresa, Modena accorcia (19-17). Un po’ sfortunata Salerno sulle ripartenze, che migliorano con Orchi e il suo 22-17, illuminata dal filtrante di De Mitri. Accelerata fino al 30-17 di metà periodo, poi Koral interrompe il digiuno delle sue. La Sirio ruggisce nel pitturato con Silatsa, guidata anche dall’esperienza di Valerio. Manca solo la tripla: il ferro dice no per 17’, poi sblocca la bolzanina. Zarfaoui fa copia-incolla sul capovolgimento. L’attacco al canestro dopo il tiro di Orchi è una birra fresca a ferragosto: Salerno a +15 ma le Sisters rosicchiano per il 39-28 dell’intervallo lungo.

Cattabiani presente in apertura di terzo quarto, Palmieri fa due su tre dalla lunetta e porta le emiliane a -7. Salerno è tonica ma la mira non premia fino alla tripla di Valerio per il 44-36 a 7’ dalla mezzora. Il +10 di Silatsa in uno contro uno su Melloni è da manuale, come il sottogamba di De Mitri per Oliveira (49-36). Salerno diverte e si diverte. De Mitri da tre non è scioglilingua ma vale il 52-37. Trascinato da un grande pubblico e sale in cattedra il collettivo mozzafiato per un gioco corale proficuo e bello da vedere. Valerio chiude l’occhio sinistro, mira col destro e spara la tripla del 60-42 a meno di 2’ da fine terzo quarto, poi Palmieri penetra in solitaria e fa -16. Si sblocca dalla distanza anche Oliveira con tanto di urlo liberatorio. Il +19 dell’ultima pausa (65-46) consente di ragionare ma non di sbracare; la tripla di Koral è l’avviso, Tartarini la imita. In mezzo, il canestro di Orchi. Timeout Modena a 5’ dalla sirena sul 76-57. Salerno non abbassa i ritmi nonostante la stanchezza, tocca il +20 ma le ospiti tengono. Melloni e Cattabiani riducono di un pizzico il passivo. Finisce 83-66. Il ritorno si disputerà domenica 16 giugno alle 18:30 al PalaFerraris di Modena.

“Una prima parte del lavoro è fatta. Sono molto soddisfatto perché faceva tanto caldo e non era facile. Abbiamo unito le forze e ottenuto un +17 ma per quello che abbiamo mostrato abbiamo le carte in regola per andare a vincere anche in trasferta. Si è vista unione, coesione ma anche tanta fretta. Restano le cose da migliorare ma resta una settimana per metterle a posto e prepararci per andare a Modena al meglio e giocarci l’ultima partita. Questo gruppo merita di chiudere con una vittoria, faremo di tutto”, le parole di coach Visnjic.

TABELLINO  –  SIRIO SALERNO ’92-BASKETBALL SISTERS MODENA 83-66 (19-13; 39-28; 65-46)

SALERNO: Oliveira 24, Valerio 13, Orchi 11, Scala, De Mitri 10, Tagliaferri ne, Esposito, Takrou, Virgilio ne, Silatsa 25, Scolpini, Lufrano ne. Coach: Visnjic.

MODENA: Bortolani, Koral 11, Tartarini 6, Bernardini, Righi, G. Palmieri 12, Cattabiani 11, Ampollini, Daidone 2, Grandini 3, Melloni 10, Zarfaoui 11. Coach: L. Palmieri.

Arbitri: Riggio-Migliaccio

post

Campioni regionali! Battuta Ariano anche in gara 2, ora i concentramenti nazionali: c’è Perugia

La Sirio Salerno ’92 batte a domicilio la Ferraro Group Ariano Irpino e chiude la pratica playoff già in gara 2. Al PalaCardito ieri sera è stato un 1 maggio di festa per le granatine che, col finale di 54-78, hanno bissato il successo della prima partita (96-60) e si sono confermate dominatrici assolute del campionato di Serie B regionale (comitato campano ma con squadre anche di Puglia, Calabria, Basilicata e Molise): ben 25 le partite disputate tra regular season, fase ad orologio, playoff e Coppa Campania – altro trofeo già portato a casa – senza mai perdere. Soddisfazione e consapevolezza dei propri mezzi in casa Salerno, però il cammino non finisce qui. La strada verso la Serie A2 è ancora ricca di ostacoli. La squadra del presidente Angela Somma a fine mese se la vedrà con la Sisas Pallacanestro Perugia per la semifinale dei concentramenti nazionali che condurranno alla promozione, dove è qualificata come Campania 1. L’accoppiamento con le umbre (Lazio 2) prevede sfide di andata e ritorno (25 maggio/1 giugno), con la prima tra le mura amiche; in caso di divisione della posta equa nelle due sfide, sarà la differenza canestri a decretare la qualificata alla doppia finale contro una tra la vincente del girone Emilia Romagna e la terza di quello lombardo (8/16 giugno).

Partita sempre in controllo ieri per il team di coach Njegos Visnjic. Pur senza l’apporto di De Mitri, in panchina pro forma dopo il taglio rimediato al volto in gara 1, le granatine hanno dato subito un’impronta importante al match: 0-13 nei primi 5’. Strapotere di Silatsa a rimbalzo, letture top di Valerio, solita direzione d’orchestra di Oliveira e una Orchi scatenata nella doppia fase con i suoi 24 punti a referto. Molto bene Takrou e Scala, minuti anche per Naddeo, Tagliaferri, Scolpini, Esposito e D’Amico. Nelle file di Ariano Irpino, si è distinta l’ex granatina Torruella (15 punti). Dopo il primo quarto (10-26), nel secondo le padrone di casa hanno tentato la rimonta arrivando fino al -9 ma Salerno ha sempre risposto. A metà gara il 25-39 ha dato certezze. Allungo decisivo alla mezzora (35-61) con una difesa insuperabile e ripartenze di altissima qualità fino al 54-78 finale.

Raggiante patron Somma, che ha portato tutto il gruppo a cena dopo la sfida in un clima di comprensibile entusiasmo: “Sono felicissima di questa grossa fetta di stagione. Finora siamo stati eccellenti in tutto. Negli anni non ho mai avuto la soddisfazione di arrivare imbattuta a questo punto dell’anno. Ora dobbiamo prepararci per i concentramenti, senza rilassarci. Per mia forma mentis penso sempre che la mia sia la squadra più forte. È composta da ragazze che danno l’anima, sono unite, hanno grosse qualità tecniche e sono ben guidate. Le ringrazio per l’impegno profuso”. Qualche giorno di meritato riposo per le senior (le under devono prepararsi ai concentramenti U17 in programma a Sora dal 10 al 12 maggio), lunedì gli allenamenti riprenderanno a pieno regime: “Sono sicura che giocatrici e staff sapranno godersi questo bel momento ma nello stesso tempo siamo tutti consapevoli che bisognerà concentrarsi per affrontare una squadra competitiva come Perugia, che ha nel roster elementi che hanno esperienza in A. Ritroveremo da avversaria anche la nostra ex giocatrice Cragnolino ma sono certa che le nostre atlete daranno il meglio”.

TABELLINO   –  FERRARO GROUP ARIANO IRPINO-SIRIO SALERNO 54-78 (10-26; 25-39; 35-61)

ARIANO IRPINO: Moretti 8, Tsyubik 11, Albanese 6, Torruella 15, Ferraretti, Allegro, Guilavogui 6, Armenti 2, Mastrototaro 6. Coach: Bellizzi.

SALERNO: Oliveira 14, Naddeo 2, Valerio 2, Orchi 24, Scala 5, De Mitri ne, Tagliaferri, Esposito, D’Amico, Takrou 6, Silatsa 25, Scolpini. Coach: Visnjic.

Arbitri: Pezzella-Arciello

post

Finale regionale, un 1 maggio ad Ariano Irpino per provare a chiudere la serie

Dopo il successo interno per 96-60 di gara 1, la Sirio Salerno ’92 proverà a chiudere i conti della finale playoff regionale di B femminile domani pomeriggio – 1 maggio – sul parquet della Ferraro Group Ariano Irpino. Le ragazze di coach Visnjic scenderanno in campo al PalaCardito alle 18:30 (direzione arbitrale di Stefano Pezzella di Arzano e Alberto Arciello di Napoli) con l’obiettivo di blindare il primo posto assoluto, confermare l’imbattibilità stagionale e qualificarsi come Campania 1 ai concentramenti interregionali che varranno la promozione in A2.

Ariano Irpino è avversario scomodo e il fattore campo potrebbe essere elemento non indifferente. Proprio lì lo scorso anno si fermò in semifinale la corsa playoff delle granatine, che avranno l’opportunità di riscattarsi. In ogni caso, anche la squadra di coach Bellizzi ha già il pass per i concentramenti interregionali in tasca: si tratta di stabilire esclusivamente gli accoppiamenti successivi. Chi riuscirà a guadagnare il primo posto (eventuale gara 3 fissata sabato 4 maggio ancora al PalaSilvestri-Itsvil Arena) se la vedrà nella semifinale interregionale contro la Sisas Perugia, seconda nel girone laziale-umbro-marchigiano, nel doppio confronto di andata e ritorno (26 maggio/2 giugno, conterà la differenza canestri in caso di divisione della posta equa nelle due sfide). A seguire, in caso di passaggio del turno, la finalissima per la promozione in A2 contro una tra la vincente del girone dell’Emilia Romagna e la terza di quello lombardo (9/16 giugno, stesse modalità). La perdente della serie tra Ariano Irpino e Salerno, invece, dovrà affrontare con le medesime modalità San Raffaele Roma in semifinale, per poi trovare nell’eventuale finale una tra la prima classificata della Toscana e la vincente dello spareggio tra le terze classificate di Emilia Romagna e Triveneto.

“Abbiamo fatto una grande prestazione in gara 1 e ho fatto i complimenti alle ragazze e allo staff che hanno fatto divertire noi e il pubblico. Dopo una partita del genere spariamo di coinvolgere sempre di più la città ma prima dobbiamo completare il cammino. Ariano Irpino è campo sempre difficile e bisogna metterci massima attenzione. – ha detto patron Angela Somma La vittoria di sabato ha dato ulteriore consapevolezza a un gruppo già forte e molto unito, però ogni partita va giocata e sudata. In questi playoff abbiamo avuto conferme da ogni giocatrice. Mercoledì speriamo di rivedere in campo anche De Mitri, che è un valore aggiunto per la nostra squadra, dopo il taglio al sopracciglio rimediato in gara 1. Devo però dire che Takrou ha fatto benissimo e dà ampie garanzie, come del resto tutte le nostre atlete. La società sta facendo di tutto per mettere ciascuna nelle condizioni di lavorare al meglio, idem per quanto concerne i tecnici”.

Intanto, altre belle soddisfazioni arrivano dal settore giovanile. La formazione Under 17 della Sirio Salerno ’92, infatti, ha battuto la Pink Bari 57-44 nello spareggio interzona disputato sul neutro di Melfi guadagnando l’accesso ai concentramenti interregionali di categoria, sempre con la direzione tecnica di Njegos Visnjic e Patrizia Rinaldi. A fare il tifo per le più giovani, molte delle quali integrano il roster della prima squadra, sugli spalti c’erano anche le atlete senior: un gran bel segnale di compattezza ed entusiasmo. Il quadrangolare si svolgerà a Sora (FR) dal 10 al 12 maggio con le prime classificate dei gironi di Umbria e Lombardia e la seconda di quello piemontese.

post

Si torna in campo: semifinale playoff a Matierno contro Agropoli

Torna in campo la Sirio Salerno ’92. Dopo tre settimane di pausa in cui la squadra di coach Visnjic ha potuto ricaricare la mente e mettere nuova benzina nei serbatoi osservando anche le prossime avversarie nei quarti dei playoff regionali di Serie B femminile, ecco l’appuntamento con la semifinale. Domani sera (sabato 12 aprile) le granatine ospiteranno in gara 1 la New Basket Agropoli, che nel turno precedente ha eliminato la Nuovi Orizzonti Taranto. Palla a due alle 19:30 al PalaSilvestri-Itsvil Arena di Salerno con la direzione arbitrale dei signori Clemente Santonastaso di Maddaloni e Mattia Mandato di San Nicola la Strada.

La Sirio Salerno ’92, forte del primato assoluto guadagnato tra regular season e fase ad orologio senza mai perdere, ha guadagnato l’accesso diretto alla semifinale con una marcia importante. Ora le partite saranno tutte decisive. Nell’unico precedente stagionale nell’impianto del rione Matierno, le granatine hanno avuto la meglio per 90-66 in campionato. Sarà però la quarta sfida totale quest’anno, perché in altre due occasioni (tra campionato e Coppa Campania) le due squadre si sono affrontate al PalaZauli, campo della New Basket Agropoli. Insomma, sarà un vero e proprio derby ricco di valori e aspettative.

Njegos Visnjic presenta così il prossimo impegno: “È stata una sosta importante sotto certi punti di vista, perché abbiamo potuto ampliare il nostro raggio d’azione e lavorare su cose nuove, completando anche l’inserimento dell’ultima arrivata Takrou. D’altro canto è anche un po’ seccante stare tanto tempo senza partite ufficiali, perché diventa difficile mantenere la concentrazione sul breve. Abbiamo lavorato anche su questo cercando di focalizzarci su piccole cose importanti per il nostro tipo di gioco in ottica playoff. Ospitiamo una squadra ostica come Agropoli, che in questa stagione abbiamo affrontato già in coppa e in campionato. Sono molto fiducioso nelle ragazze e nella loro voglia di vincere e dimostrare il proprio valore. Sono grato a tutti per il lavoro fatto, dalle giocatrici alla società. Siamo tutti allineati verso l’obiettivo. Siamo pronti e non vediamo l’ora di riaccendere i motori e spingere sull’acceleratore”.

L’ingresso al PalaSilvestri-Itsvil Arena sarà gratuito, come di consueto. Per chi non potrà essere presente fisicamente sugli spalti, la partita tra Sirio Salerno ’92 e New Basket Agropoli sarà trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube della società di patron Somma (“Salerno Basket ’92”).

Il meccanismo qualificazione alla finale playoff (dove ci sarà la vincente del confronto tra Ferraro Group Ariano Irpino e La Molisana Magnolia Campobasso) prevede il passaggio del turno di chi avrà fatto meglio sulle tre gare. Giovedì 18 aprile alle 20:45 è in programma gara 2 al PalaZauli, eventuale gara 3 si disputerà di nuovo a Matierno due giorni dopo. Entrambe le finaliste playoff avranno già in tasca il pass per i concentramenti interregionali validi per giocarsi la promozione in Serie A2. Le perdenti delle semifinali si giocheranno invece il terzo posto che darà diritto allo spareggio per l’accesso ai concentramenti. Il rush finale è appena cominciato.