post

A Matierno c’è la capolista Olimpia Capri: “Motivazioni per superare gli infortuni”

Arriva la prima della classe al PalaSilvestri e la Todis Salerno ’92 è chiamata a gettare il cuore oltre l’ostacolo, se vorrà fare risultato contro la temibile Olimpia Capri Costanzo Pecoraro: la formazione isolana guidata dall’ex Paolo Falbo (con in organico anche l’altra vecchia conoscenza delle granatine, Dentamaro), si è ulteriormente rinforzata sul mercato e sta legittimando il primato in classifica settimana dopo settimana. Di contro, Salerno attraversa “un momento altalenante per svariati motivi ma soprattutto per via di un susseguirsi di infortuni”, come ricorda coach Andrea Forgione. Peserà molto l’assenza dell’argentina Daniela Gomez, vittima della frattura del setto nasale.

“Nonostante tutto, ci stiamo allenando bene e proveremo a reagire. Dobbiamo dare il massimo per questo rush finale di campionato che inizia contro la prima in classifica: affrontarla ci deve dare grandi motivazioni, anche perché giocheremo davanti al nostro pubblico”, aggiunge l’allenatore della Todis. La palla a due è prevista domani – sabato 8 febbraio – eccezionalmente alle ore 16 nell’impianto sportivo del rione Matierno. L’anticipo del match è dovuto a motivi logistici che spesso incidono nelle trasferte da e per Capri. All’andata finì 74-43 per le isolane. Mancano quattro partite alla fine della regular season e l’Olimpia Capri guarda tutti dall’alto verso il basso con due sole sconfitte rimediate e ben 24 punti, dieci in più della Todis Salerno che è sesta e ambisce al miglior posizionamento possibile nella griglia playoff. Gli arbitri designati a dirigere l’incontro sono i signori Mauro Sacco (Salerno) e Davide Picardo (Baronissi).

In alto, foto del match dello scorso campionato tra Salerno e Capri (credits Giuseppe Cuozzo)

post

Battuta d’arresto a Battipaglia, Gomez ko

Deludente sconfitta per la Todis Salerno ’92 rimediata al PalaZauli di Battipaglia contro la PB63, che ha portato a casa l’intera posta in palio senza grossi affanni col punteggio di 62-51. Con quattro partite ancora da disputare in regular season, le granatine restano così al sesto posto con 14 punti, mentre Battipaglia sale da sola al secondo posto a quota 20, approfittando della battuta d’arresto della Givova Ladies Scafati che è stata fermata dall’indiscussa capolista Olimpia Capri, che proprio sabato prossimo farà visita alla Todis al PalaSilvestri.

La sconfitta del PalaZauli ha portato in dote, però, anche una ulteriore brutta notizia dal punto di vista dell’infermeria. L’argentina Daniela Gomez, infatti, ha riportato la frattura del setto nasale durante uno scontro di gioco e domani si sottoporrà ad intervento chirurgico per la riduzione, con l’obiettivo di essere presto nuovamente sul parquet. Rammaricato coach Forgione: “Conoscevamo le difficoltà della partita, non poteva essere altrimenti, data la posta in palio abbastanza alta in questa fase del campionato, in cui ogni punto conquistato in più può essere significativo per la griglia finale. In partite come questa, le motivazioni interne dovrebbero essere molto elevate e invece ci siamo solo limitati a incassare, senza mai reagire. Tutto questo mi lascia abbastanza deluso, dato che continuo ad avere la stessa fiducia che ho in questo gruppo fin dal primo giorno. Le difficoltà esistono e bisogna saperle affrontare per riuscire a superarle. Per farlo, però, serve cambiare completamente atteggiamento”.

TABELLINO   –   POL.BATTIPAGLIESE-TODIS SALERNO 62-51 (20-7; 33-15; 55-26)

BATTIPAGLIA: Catarozzo 2, Bisogno 2, Cremona 11, Scarpato 21, Montiani ne, Chiapperino, Opacic 7, Mazza 6, Mattera 11, Santoli 2, Chiovato, Di Martino. All: Di Pace.

SALERNO: Paradisi 4, Di Maio ne, Gomez 16 Onugha ne, Cragnolino 6, Giulivo 12, Puppo ne, Van der Linden 4, Duran 9, Scolpini, Carfagna ne. All: Forgione.

Arbitri: Moro-Picardo

post

Domani Todis a Battipaglia: “Ora più sereni ma serve stesso approccio dell’andata”

Dopo il successo interno con la Nuova Matteotti Corato, la Todis Salerno ‘92 cerca la continuità perduta per riaffermarsi in una posizione conveniente in zona play-off. All’orizzonte la difficile trasferta del PalaZauli, casa della Polisportiva Battipagliese. Palla a due domani – domenica 2 febbraio – alle 18:30, con la direzione degli arbitri Flavia Moro e Davide Picardo.
“Ci aspetta un test importante questa giornata su un campo ostico, dove dovremo provare a tenere alte concentrazione e ambizione. – dice coach Andrea Forgione – Certamente la vittoria nella scorso week end ci ha fatto ritrovare il sorriso e ci ha dato la giusta tranquillità per lavorare al meglio in settimana. Potremo scendere in campo con la mente più libera da preoccupazioni riguardanti il piazzamento in classifica, ma siamo consapevoli che bisogna comunque provare a portare a casa più risultati utili possibili in questa ultima parte della prima fase per chiuderla al meglio e non rilassarsi”. Battipaglia è seconda forze de campionato con 18 punti, quattro in più rispetto alla Todis. All’andata a Matierno le granatine ebbero la meglio al fotofinish. “Fu un match molto equilibrato, deciso nei secondi finali. – ricorda l’allenatore salernitano – Non pensiamo al passato, dobbiamo provare ad avere lo stesso atteggiamento e la stessa fame che più volte abbiamo dimostrato di avere”.

post

La Todis torna al successo, Corato va ko a Matierno

La Todis Salerno ’92 torna al successo, il primo del 2020, contro la Nuova Matteotti Corato. Le granatine interrompono l’incantesimo di tre partite e battono le pugliesi con un convincente 70-38 e una partenza subito forte che ha messo i puntini sulle i fin dall’inizio. Con questo successo ottenuto al PalaSilvestri, Salerno va a +4 su Bari e Corato, rosicchiando due punti alla Banca Stabiese, battuta dalla Lowengrube Taranto.

Granatine seste. “L’obiettivo più importante era fare punti, ci siamo riusciti e ora speriamo di raggiungere i playoff con il miglior piazzamento possibile in griglia. Adesso ci attendono cinque finali, già domenica ci andiamo a giocare una bella fetta di qualificazione playoff sul campo di Battipaglia: all’andata riuscimmo a spuntarla, ci attenderanno per dire la loro. Speriamo di aver ritrovato la tranquillità giusta per andare a fare risultato anche lì”, afferma coach Forgione, soddisfatto per l’approccio della sua squadra. “Serviva tornare a vincere e trovare il giusto entusiasmo, soprattutto la giusta carica agonistica nel momento iniziale della partita. Fortunatamente per noi, è stato così. Ho visto un po’ di ansia nel fare canestro in alcuni momenti, poi abbiamo trovato tranquillità, giocando la nostra pallacanestro e segnando anche da fuori. Siamo felici, secondo me le vittorie partono dalla metà campo difensiva, se hai la voglia giusta e metti aggressività giocando ogni possesso come se fosse il più importante, alla fine si nota e porta frutti. Anche a Castellammare le ragazze avevano provato a recuperare facendo il massimo, giocando in casa stavolta ci siamo riusciti ed è andato tutto bene”.

TODIS SALERNO ’92-NUOVA MATTEOTTI CORATO 70-38 (12-6; 29-18; 52-24)

SALERNO: Paradisi 6, Gomez 11, Martella 4, Giulivo 16, Van der Linden 9, Duran 18, Scolpini 6, Carfagna, Puppo ne, Cragnolino ne. All: Forgione.

Arbitri: Procida-Moro