La gara di Coppa Campania per cercare di mettere alle spalle un periodo no. Il Salerno Basket ’92 non riesce a riprendersi e, dopo le iniziali 6 vittorie di fila in campionato, è reduce da 3 kappaò consecutivi. L’ultimo sabato, alla prima del nuovo coach, Luigi Dello Iacono: al PalaMangano di Scafati le granatine hanno ceduto 67-52 contro la Givova Ladies Free Basketball, scivolando al secondo posto in graduatoria con 12 punti (a vantaggio delle scafatesi e di Cercola, ora in testa a quota 14).

L’occasione per il riscatto sarà la gara di domani sera – martedì 19 dicembre alle 19:30 al PalaSilvestri, ingresso gratuito – contro la Family Caserta (compagine di Serie C), valevole per il primo turno eliminatorio della Coppa Campania. De Mitri e compagne sono chiamate a vincere per scacciare i fantasmi, riprendere il cammino anche morale e recepire le indicazioni del nuovo allenatore. Dopo le dimissioni di Romilda Palumbo, Dello Iacono ha preso in mano il roster con poco tempo a disposizione prima della sfida di Scafati. Ciononostante il Salerno Basket s’è presentato combattivo al cospetto delle scafatesi: 9-16 il primo parziale in favore delle granatine, avanti di misura all’intervallo (24-25). Il crollo nel terzo periodo, con la Givova Ladies che vola a +13 alla mezzora (45-32) e a nulla serve la timida reazione nell’ultimo quarto.

Episodi da censurare sul finale di partita: Salerno segna un tiro da tre punti e il preparatore fisico avversario dalla panchina inizia a sciorinare una serie di epiteti irripetibili nei confronti della cestista salernitana che aveva realizzato il canestro. A quel punto c’è stata una reazione verbale – sicuramente plateale e che va ugualmente condannata – da parte del dirigente accompagnatore ospite. L’arbitro, tuttavia, ha scelto di espellere solo quest’ultimo. A fine partita il componente dello staff di Scafati ha continuato a istigare il proprio pubblico e ad insultare pesantemente anche il presidente di Salerno, Angela Somma. Sono cose che sui campi sportivi non dovrebbero vedersi, né sentirsi.